martedì 10 dicembre 2019

CESARE MOCEO

Cosa sono io? Un uomo degno del mio nome?
Così
a volte
mi ritrovo senza saperlo
in un ininterrotto srotolarsi d'emozioni
con le quali impongo interruzioni
alla mia coscienza aggrovigliata
E scelgo i migliori giorni
per scrivere la storia della mia interiorità
facendomi bastare due minuti di confidenza
come se la conoscessi sin dalla nascita
e contrastare con l'ignoranza
che non mi fa apprezzare la conoscenza
sentimento ambiguo ma tenace e sincero
dal potere aspro e vergine
quasi una grottesca simulazione
del mio capire
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
Destrierodoc @ tutti i diritti riservati

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento