venerdì 6 dicembre 2019

BIANCOFIORE di LUCA DEBITI

"Biancofiore"
Così fredda la sera
Tormentata com' era
Dalle mie solite
Infinite chimere
Rimaste tali
E dal vento gelido
Che sbuffando
Picchiava sul vetro
Scostai un istante
La tendina merlettata
Per sbirciare al di fuori:
La prima neve scendeva
Copiosa
Coi bei fiocchi grandi
Che parean dei fiori
Adagiarsi per terra
Ed il cielo coperto
Appariva di un bianco
Un bianco più bianco di lei
Mentre un gatto nero
Accovacciato lassù
Sopra il tetto
Fissava il fumo grigiastro
Fuoriuscir da un camino
Anche questa è vita, pensai
Coi suoi silenzi ovattati
Che allietano il cuore
Che non fanno rumore
E che vorrei
Come questo mio folle
Perseverare ad oltranza
Non finissero mai.
© ® di Luca Debiti 2019

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento