domenica 17 novembre 2019

VITE CADUTE di LUISA SIMONE


(VITE CADUTE)
Lirica Luisa Simone
Foto web
vite cadute..
Come tante foglie..
Ma strappate..
Con violenza
orrore..
Di chi solo ...
il sangue
Vuole,
Di chi prega..
E poi fa' ..
La guerra..
Quanta ingiustizia
Su questa terra.

Guardo
Volteggiare..
Le foglie
Senza fretta. .
Con delicatezza
Con infinita
Dolcezza,
Guardo..
Il cielo.
E penso all'uomo.
Quanto..
Odio..
In assenza di perdono ,
Il vento si alza..
Le foglie
Coprono..
La terra..
Con calma.
Con leggerezza
Senza rumore
Senza dolore...
Senza urla..
Senza armi
Senza esplosioni

......
Guardo
Ancora
Il loro magico
Volo
Si posano..
Come un
Dono.
Quanto abbiamo. .
Da imparare..
Dalle foglie
Cominciando..
Dal loro
Ultimo..
Volo..
Una morte
Che assomiglia
Alla pace...
Con quella tranquillita'...
La serenità che reca ..,
il sapore
del perdono.

(Luisa Simone@)
tutti i diritti
riservati

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento