lunedì 18 novembre 2019

TORMENTO di GUIDO GIANNINI

Tormento
Al mio risveglio
Un letto vuoto
Gioia d'esser solo
Attesa di te
Il solito caffè
Abulico desiderio
I battiti del cuore
Assordante rumore
Grida capricci
Rombo di motori
Movimento inerte
Verso il tutto
Incontro al niente
Si fermano i pensieri
I sogni non son veri
Chiacchiericcio
Di ombre
Dialoghi tra sordi
Tutto è confusione
Di gioie e di dolori
Sesso passione
Ricordo sbiaditi
Indifferenza
Odio ed amore
Inutile medaglia
Nulla ti corrode
Trista anima stanca.
Dentro però io sento
Ferite di un tormento
Forte mi tiene sveglio
E tutto quel che ho detto
Con enfasi rigetto
Un tarlo erode inerzia
E d'improvviso
Io ti rincorro oh Vita.
L'accenno di un sorriso
La barba via dal viso
Capelli ravviati
Profumata tuta
Riveste un corpo nuovo
E corro verso te
Eccomi mondo.
Guido Giannini
1.XI.2019
D&RR
immagine web

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento