domenica 3 novembre 2019

ROBERTA CALATI


Eccomi
sono sveglia in questa giornata
domenicale diversamente uguale
Se pur astemia ubriacata di note che zampillano sui tasti del cuore come grilli canterini, ed io persa, corro alla ricerca di un alibi per giustificare il tempo che ho disertato non ammalandomi dalla febbre del sentire
Eccomi datemi solo un momento per sistemarmi sto ascoltando
la musica che il vento suona spettinandomi l'animo e poi saliro' sulla funivia attraversando la distanza tra spazio e tempo cercando un movente tra le alture innevate dove mi vedo vegliarda al cospetto delle vette dove tollero il freddo che mi porta a tremare come fosse paura
Eccomi con i miei pensieri che non mi riesce far decantare voglio scriverli improvvissando per non farli contaminare
Naaaa, mi sono confusa distratta da un saluto mentre viaggiavo
nel mio confabulare
alla ricerca delle parole
per una poesia ammantata
si proprio quella
di calda neve che dona candore all'animo e cuore
(La solita confusa)
Eccomi ora ci sono mi sto svegliando quel che ho scritto prima lo stavo solo sognando
Roberta Calati
immagine web

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento