domenica 17 novembre 2019

NOTTURNO di VITTORIA NENZI

Notturno
E’ notte
di lume spento
occhieggia timida luna
il mare adirato dichiara tempesta.

Distesa sull’umido prato
ripudio tormento di voci stonate
cerco quei suoni incantati nei
versi e parole velate.
Ti aspetto e
tu
arrivi vestita di stelle
e sei verso ritmato in parole.
Non ti vedo
tra i capelli ti sento
mi sussurri il canto del vento
sei piuma a scaldare i miei freddi
Vittoria Nenzi @ t.d.r.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento