mercoledì 6 novembre 2019

MELINA GIULIANO

Sé fossi nata ancora /io ti pretenderei come il mare le sue spume argenti /io ti vorrei/
sé fossi nata ancora /sarei mille le volte dentro la coppa / le tue labbra /
sé fossi / se fossi sarei la me destra di spalla /
la spada che ti fregia /intarsi il tempo che ci fugge come un aroma parla /
sarei colei che mai si volge /dritta ti guardarei mia sorte ../
Se poi son nata ora lo sento nel mio lamento /sento cosi immoti gli andanti nelle mie lune/ sarei come
foglia che cade sulle tempie /
forse ne morierei./.le mie caviglie
sanno di vene amare /
la colpa perché nacqui senza te/
senza il vento primordiale /sono la rondine smarrita /
errante vago ../quando la stella muore
negli opaci colori /la mia carne emana /
somma l'ora m'inselva poi mi ristora/
E tutto ancora scappa/ non sono ancora nata /sono il sillabo cresciuto /
velo sulle pietre guardami! sono scolpita /
sono spoglia / senza scrittura sono enigma /
Sono la poesia /
E sono nata /anche stavolta in questa/ ampolla tremula/ vermiglia..nel mio sanguigno cuore / mi tempra come un fiore al campo senza amore /
melyG...
immagine web

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento