martedì 5 novembre 2019

MAGARI TU, MAGARI IO di GIOVANNI VISONE

Magari tu, magari io.
Magari toccasse a me!
Potrei farti capire tante cose.
Una di queste la più importante
è che io sto qui,
davanti a te e parlo con te e non più
solamente di me.
e lo farei stringendoti la mano
e stringendoti in me.
Sai amore mio!
Dai dolori più profondi nascono
aneliti di affetto
e raggi d'amore....si !
Amore mio è cosi.
Perchè noi siamo cosi
perchè noi eravamo cosi.
Magari tu, semplicemente, comprenderesti
un pò di più la mia poesia,
il mio soffio,
il mio stare solo
che come una fede
ti aiuterebbe a capire la mia anima
e magari io capirei
un pò di più quella tua.
Vorrei tanto prendermi cura di te,
dei tuoi giorni e dei giorni di nostro figlio
e non più solo di quelli miei lontani un miglio.
Vorrei svegliarmi e vorrei svegliarti
con un caffè ogni mattina, per mille mattine
e mille mattine prima che tu t'alzassi
per dirmi " Buongiorno amore mio "
io vorrei essere li' nella tua stanza,
e non più solo nella distanza
dalle nostre stanze,
restate vuote per quelle inevitabili
e ingiuste istanze.
Magari io magari tu magari noi!
Magari ancora insieme
verso modi nuovi e Mondi nuovi,
in un infinito indefinibile
e non più solo e perso nel infinito
mio modo
di non essere infinito per voi.
Magari sapendoci amare
come progetto di amore
e non più solo progettando amori
per amarmi ed essere amato.
-----© GV------
immagine web

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento