domenica 17 novembre 2019

FINA D'IGNOTI


PER LUCA PARMITANO
Lassù dove s’ode
il canto dell’antimateria
rompere il silenzio di roccia,
avrai dimenticato
la piccola Terra?
Su quell’altare
dove non bruciano incensi e preghiere,
ma pulviscoli d’oro
come fiori immaginari,
hai letto la storia delle primavere
che si snodano
ricamando cristalli di luce?
E le donne come guerriere
coperte d’elmo e corazza
mentre lanciano sfide
alle divinità del male,
anche lì le hai incontrate?
Tu come messi dorate ti muovi
come cogliessi carezze
ed in cambio donassi
gli avanzi del nostro tempo
gramo di pace,
tu prendi delle stelle il messaggio
che si dirama nel lento azzurro e
senza confini ,infinito
formando pura pioggia
scende in fili per dirci :
ancora e sempre , tutto è
in mano al sentimento
dei vivi.
FINA
immagine web

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento