giovedì 7 novembre 2019

CHISSA' CHE UN GIORNO MAI di LUCA DEBITI

"Chissà che un giorno mai"
Immaginavo petali
Di fiore da ragazzo
Profumati e morbidi
Tra le mie mani
Nel verde prato
Chiamato - Desiderio -
Che mi ero sempre
Disegnato
Amavo il volo alto
Delle Rondini
Credendo d'esser
Nato simil loro
Libere come il vento
Da ogni vincolo
Ed insensibili
Ad ogni pregiudizio
E continuo ancora
Oggi
A credere nel bello
Della vita
A questo umano
Parallelo traballante
Che, malgrado tutto
Mi fa sognare.
© ® di Luca Debiti 2019
immagine web

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento