domenica 3 novembre 2019

ARMANDO LAVORINI

Non hai
due occhi,
hai un vocabolario
di emozioni.
Il sorriso
accennato,
a formare
virgole
per frasi
che vorresti
dire,
ma non escono,
e ti viene
da ridere.
Ti guardo
il viso,
è teso,
non ti basta
il mio di
sorriso,
e aspetti
gli occhi,
rintocchi
d’anima,
a fermare
pensieri,
a incendiare
desideri,
a nascondere
passati sentieri.
Non fermarti,
tu continui
a scrivere,
e lo sai,
il vocabolario
racconta.
I tuoi occhi,
e tocchi.
immagine web

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento