sabato 5 gennaio 2019

TERESA ESTER ESPOSITO


Il coraggio di andare oltre
Non favillanti fuochi
e nè più sassi alle vetrate
ma ferma al baratro della coscienza,
con la testa china per la vergogna,
chiedendo venia per il tempo mancato.
Sfavillante gioco crudele,
faceva ogni giorno,
giocando con le paure scontate
di quell'esistenza rovinata,
o indurita dal tempo arruginito.
Un pensiero ignoto,vile,
solingo, instancabile, arraffa
emozioni dell'anima svestita,
assale incoscienza. Ma,
senza il coraggio di andare oltre,
azzarda il tempo
di malinconica fanciullezza,
chiedendo sostanza
e verginità sostenuta
come freni della coscienza.
Il coraggio di andare oltre
è solstizio di primavera.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento