domenica 30 dicembre 2018

OGNI MONDO E' UN MONDO di MAURIZIO ALBANO

Ogni mondo è un mondo!
Sembra un gioco di parole ma non è così.
E nell’acqua poi tutto è irreale, si ode solo silenzio, si vedono colori splendidi, ed io che ho sempre pensato che nelle profondità marine ci fosse solo buio, macché buio.
Senza la luce la vita muore, quindi se qui c’è vita significa che la luce penetra, è presente, tocca i corpi.
Questo essere, questa creatura chiamata Ondina, mi ha fatto capire che anche nel profondo tutto vive
Certo, sarebbe stata un’avventura immergermi con lei e diventare il suo compagno di vita!
Appunto... di vita.
Sarei rimasto sempre lì, e invece io voglio esplorare, voglio capire cosa mi aspetta in questo mondo, come mai tutto scorre perfetto, lineare, come se qualcuno comandasse tutto, comandasse anche i momenti in cui DEVI essere felice.
Forse conviene che mi scuota da tutto questo torpore, per quanto questa Ondina sia bellissima adesso è meglio che mi alzi e prosegua il mio viaggio.
Vedo davanti a me una radura, che conduce verso un bosco, tutto è verde, pace, quiete, voglio capire cosa c’è oltre. E vado.
Mi sembra di udire un suono, sembra il suono del vento nelle canne, ma certo! E’ il suono di un flauto, e l’essere che suona non ha i piedi, ovvero, li ha, ma sono a forma caprina.
Ricordo il nome di questo essere, sul mio mondo era il dio Pan, ma... tutti qui stanno?
E se davvero discendessero da questa terra? Mi avvicino, voglio sentire la sua storia.
Da: Atlantide
Di: Maurizio Albano

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento