domenica 30 dicembre 2018

CINQUE LUNE di PAOLA BOSCA


Cinque lune intrecciavano fremito e baci
tubavano i colombi smarriti in un'ignota stagione
i tetti delle case parevano riflettere di nuovo guizzo.
Cinque lune sbiadivano l'oscuro tormento
zittiva la notte la profezia di domani
l'antica stoffa della parete si coloriva di eccitato ardore.
Cinque lune cantavano piccoli sospiri
presagio di corpi avvinghiati in una sola catena
i cuori sbattuti in un corale sussulto.
Cinque lune sorde di tutto si accarezzavano l'anima
ostinati gli amanti sino allo sfinimento delle carni
le bocche stremate da avide lingue tacevano.
Ci sono notti che affogano in altre notti
ci sono lune che smarriscono stelle nel buio
il campanile della chiesa di fronte alito' l'ultimo rintocco.
Paola Bosca
giugno 2016

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento