venerdì 6 aprile 2018

VITTORIA NENZI

Epifania emotiva
Aurora è nata avvolta nell’incanto,
rorido petalo a dissetar la terra,
limpida lacrima sbocciata per sognare.
Aurora è sorta dal nulla candida corolla,
dipinge lune specchiandosi nel mare,
vola col canto del refolo tra i pruni.
Balla Aurora assorbendo la rugiada,
splende amore dell’iride ha la tinta,
non trema Aurora che il cuore la riscalda.
Aurora sogna un’alba senza fine,
il sole s’alza scortato da passioni,
Aurora canta note con gli uccelli.
E’ bella Aurora mentre s’innalza in cielo,
si spoglia e nuda sa baciar gli amanti,
la nube rosa mantello di diamanti.
Poi plana Aurora dove finisce il mare,
astro è Aurora al sapor di luna,
Aurora dorme aspirando il suo domani.
Vittoria Nenzi @ Diritti Riservati
Immagine da Web

Paola Bosca

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento