giovedì 12 aprile 2018

SUSSURRI NEL VENTO di MARIA CAU


SUSSURRI DI VENTO
Non aveva più un nome
la primavera
e ombre d'asfodelo
brillanti di pioggia
giocavano con gli acquerelli
a disegnare il sole
sull'erba bagnata.
Era così lontano il cielo
e trasparenze d'acqua
non specchiavano
voli di rondini.
Poi sei apparso
bello come un Dio.
Muti i nostri respiri.
Pochi battiti
annunciavano l'emozione
in sussurri di vento.
Io innamorata
baciavo la pioggia,
tu con le tue mani
esploravi il mio cuore.
Magie notturne
danzarono sul nostro
amore e l'universo
ci donò il suo abbraccio.
Forse dimentico
qualcosa, forse,
ma il cuore ricorda intatto
quel magico momento
vestito di sogni e di carezze.
Ora si, ha un nome la primavera.
MARIA CAU
L633/1941
L'ISPIRATRICE DI SOGNI

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento