martedì 3 aprile 2018

SENTIVO di GIORGIA CASTELLANI


SENTIVO
Quel bisogno improvviso di dare
di prendere, di volare lassù
a prendermi la prima stella
che appariva dietro un tramonto.
La pelle si dilatava ustionandosi
scoppiava agli sguardi indecenti
offriva l'aroma rapito alle terre bagnate
una scia di profumi danzavano
tra le gonne fiorite di primavera.
Era il tempo sconfitto dal gelo
uno sguardo scivolò lungo la schiena
camminavo ad un passo incerto
ormai lanciata a folle
non avevo più il controllo.
Quella notte sognai un'amore
con tutte le virgole ed i punti
con tutte le damigelle
vestite di fiori lanciavano petali
anche il mare smise d'ondeggiare.
@ copyright

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento