mercoledì 11 aprile 2018

LE CORRENTI DEL CUORE di MARIA CAU


LE CORRENTI DEL CUORE
Pensieri come uccelli
al tramonto migrano
dalla mente al cuore.
Corrosivo il loro migrare
non dà tregua,
incessante l'oscillare
tra le correnti del cuore
e i dirupi della mente.
Poi il sole si rinfrange,
tra rigurgiti di nostalgia
un barlume si staglia
nella sottile brina
della solitudine.
Ho il cuore fragile
di questi tempi,
anzi di carta stagnola,
ho perso l'abitudine
al calore.
Il mio cuore si è ristretto,
infeltrito, nulla vi
passa più neppure
uno spillo.
Fatemi compagnia
se volete ma, arrivate
con passi delicati,
sulle onde dei miei pensieri
beatevi del silenzio
dove io convivo;
nella bolgia delle mie
incomprensioni spesso
mi perdo per rivivere.
MARIA CAU
L633/1941
L'ISPIRATRICE DI SOGNI

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento