mercoledì 4 aprile 2018

LA SOLITUDINE DELLE MADRI di ALBA SALENTINA

La solitudine delle madri
Comincia con la neve.
Tra la pioggia e
l'odore del deserto
Camminano nel mondo
senza restarne intrappolate,
tra confini mobili.
Hanno una tristezza costante,
la diffondono in modo furtivo,
senza parole,
spesso
la camuffano con il coraggio e
con mani carezzevoli,
sotto lo spesso ghiaccio
della memoria.
Simulano una sorta
di serenità verso quei
figli che non hanno
chiesto di nascere.
Come un sonar,
si percepisce...
come si percepisce
una montagna invalicabile
ma,
nonostante tutto,
la loro solitudine è
un fiume di latte tra
boschi di farfalle,
un prato verde
cosparso di petali di rose
su cui si lascia
camminare.
PER SEMPRE...
Danese Maria

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento