domenica 8 aprile 2018

IL CERCHIO DELLA VITA di GIUSY FINESTRONE e MICHELE MELILLO


A volte succedono cose strane ed accadono per caso e probabilmente son le cose più belle e vere, ieri mi trovavo a parlare con Giusy dicendo che avevo iniziato a scrivere una poesia ma non riuscivo a finirla, caso strano lei mi disse la stessa cosa, e la meraviglia e lo stupore di entrambi fu quando leggemmo ognuno i versi già scritti dall’altro e come fossero simili e parlavano della stessa cosa e questo senza nessun accordo precedente, logico che poi abbiamo deciso continuarla e finirla insieme ed in questo caso sia io che lei penso possiamo davvero dire che è stata la poesia a venire da noi!
IL CERCHIO DELLA VITA
Intanto il tempo scorre, anche se non sei pronto
Ti scava dentro l'anima e ti presenta il conto
Ti addormenti una sera che sei ancora bambino
Ti risvegli già grande non appena è mattino
Un battito di ciglia, uno schiocco di dita
Del resto è solo questo il tempo della vita
Inesorabilmente nell'attimo in cui vieni al mondo
Sai che l'esistenza è un percorso perfettamente rotondo
Vivere non è altro che un lento e continuo morire
Ed è duro ma vero dire che si nasce solo per morire
In questo continuo pellegrinare
Dove prolifera l'odiare e perisce l'amare
E poi ti accorgi che è troppo tardi
In questo mondo di codardi
E non è più possibile far niente
Muore il cuore ed anche la mente!
Si fa riserva di ogni uso o utilizzo @copyright di Giusy Finestrone e Michele Melillo

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento