mercoledì 4 aprile 2018

CONTAVO LE FORMICHE di VITTORIA NENZI

Contavo le formiche
Rotolavo sul prato a occhi aperti,
Unendo terra, cielo, verde e fiori colorati,
Turbine di testa, cuore e mille olfatti.
Sfregavo il naso sull’erba inumidita,
Baciavo i fiori, volavo accanto l’ape dorata,
Con uccelli e cicale cantavo serenata.
Contavo milioni di formiche rosse e nere,
Tutte uguali eppure differenti,
Guerriere in riga per arma solo un seme.
Con carta e pastello tricolore,
Tracciavo righe, cospargevo odori,
Tanti quadretti riempiti di memoria.
Contavo milioni di formiche,
Tutte sezioni di un archivio che cresceva.
Oggi conto ancora le formiche.
Vittoria Nenzi t.d.r.
da: Alle Porte del Cuore"

Paola Bosca

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento