mercoledì 4 aprile 2018

CICATRICI di MARIA CRISTINA SABELLA


Ferite☆¸.✿.¸.•´ ¸.•´.-✿
¯**´¯**´¯`˜”*°•.•.¸ღ¸☆
Lasciano nella carne
cicatrici,
quei chiodi,
che sanguinano
nel tempo che lento va,
una storia si ripete
deturpando ciò che resta,
una memoria
che scappa lesta,
cuori solitari,
un cumulo di terra
cenere di ulivo
sparsa sul cammino,
spazza via il ricordo
di un pane e un pesce
sulla riva della fame,
nel cielo il dolore
di un Padre,
in terra di una madre,
si accasciano silenti
quei flebili pensieri,
sacrifici …
ma l'uomo non comprende,
va oltre il monte
dove non resta il niente,
in un sudario
di lino antico
resta avvolto il suo destino.
(@Sabella Maria Cristina 4 Aprile 2018)
diritti riservati

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento