martedì 3 aprile 2018

CESARE MOCEO


Io,Caino e Abele della mia passione
Isolato in questa visione
mi lascio andare 
agli abbracci della vita
inebriato da brividi pungenti
in questa vista mattutina
Io succube della tua bellezza
Caino e Abele
della mia passione
rimango qui estasiato
quasi incantato
a parlare con te mia Cefalù
e a raccontarti i miei dolori
e le mie allegrie interiori
E Tu
pura fonte d'amore
mi accogli nella tua gloria
e in quella
sottobraccio mi conduci
.
Cesare Moceo destrierodoc @
Tutti i diritti riservati
Foto di Loredana Cannizzaro

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento