venerdì 2 febbraio 2018

CONFUSIONE di PATRIZIA CALZETTA

CONFUSIONE
Apro quel cassetto mai dimenticato
indosso quel maglione, il tuo
sprofondo nella vecchia poltrona 
avvolta nel suo sentore di vissuto
il fuoco del camino arrossa il mio viso
nello stomaco quel languore di ricordi
accarezzo il cuore per appianare le cicatrici
intanto desidero te così caparbiamente
che diverrai realtà
tornerai
il mio cuore si vestirà a festa
la mia anima danzerà come una sposa
il mio corpo, come calice di un fiore
si dischiuderà per te
nell'aria profumo d'amore
incomincia il sogno o è già finito?
©Patrizia Calzetta

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento