venerdì 2 febbraio 2018

ANELATA SPERANZA di ROSA MARIA GIORGIO

ANELATA SPERANZA
Era incomprensione d’amore
il muro che pian piano s’innalzava
tra la vita che fuori mi scorreva 
e dentro mi opprimeva
Un chiodo martellante nella testa
prima che mi battezzassero maledetta
prima che diventasse muto il pensiero
ai giorni a seguire
Vivevo disperatamente
dietro quel muro che
mi tagliava visione all’oltre
al poi il respiro
Seguirono stagioni di gelo
imbiancando il tempo
mentre mi dissetavo
alla sorgente del dolore
Abbattevano il muro di Berlino
mentre prendevo coscienza
che ero solo io l’inciampo
all’anelata speranza
By RosaMariaGiorgio

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento