lunedì 22 gennaio 2018

ROSA MARIA MACINA


Le nostre voci,
in urlo nel cuore...
Io parlo e tu non ascolti ..
tu rispondi ed io non riconosco
la tua canzone.
Andremo insieme lenti
fino all'orizzonte ...
con il cuore in estasi e ad occhi chiusi
sfideremo quel monte...
non aver oauea di inciampare,
ci sono io... non to preoccupare.
Ti stringeró la mano e to
ripeteró all'infinito
resta con me , fidati di me,
sono ancora io,
che con l'anima tra m
t'invito a non aspettare... domani.
Il fiume azzurro come il cielo
ancora scorre nelle vene
e di fragole profuma la mia bocca,
rossa come il sangue...
calda come una notte d'amore...
per Te trabocca...
si riversa in queste righe,
profumando ogni lettera
affinché tu possa capire
che il mio é vero amore
e non potrà finire.
Continueró a bussare alle tre porte
quella del cuore ... dell'anima
e cervello...
penetrando nel profondo
lasciando di me in ricordo,
in piccolo granello....
una rosa senza spine....
li su quel foglio...
per dirti che ti desidero tanto ...
e che ti voglio,
che non vivo senza te e tu sai perché....
Deserto é il cuore mio,
muri antichi le sue pareti ..
Né piú sole a riscaldare...
Né piu lacrime da versare...
Solo questo battito che....
non si vuole arrendere
e continua solo Te ad amare !! 😜💙💛💚
R. M. M.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento