giovedì 25 gennaio 2018

NELLA NOTTE di GABRIELLA AFA

NELLA NOTTE
Lontano nella notte
il fischio di un treno, improvviso
confonde il silenzio
rompe la calma apparente.
L’inquietudine mi sorprende
agita l’animo sopito.
Scende nell’anima mia
fredda neve
brividi sulla nuda pelle
coperta da foglie di nero dolore.
Si allontana la mente
per fuggire dal pianto del cuore
occhi serrati per non vedere
il vuoto della solitudine.
Non rimane che sognare, sperare
per non morire dentro
anche se ogni giorno che passa
è un giorno che la vita mi porta via.
Ieri e domani si confondono
uguali senza tempo e colore
nel deserto della mia anima disperata.
Gabriella Afa – Giugno 2011
(Tutti i diritti riservati, anche parziali, in base alla legge 22.4.1941 n.633)
(Foto dal web)

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento