domenica 28 gennaio 2018

ADESSO CHE IL VENTO DORME di GIUSEPPE CADDEO

ADESSO CHE IL VENTO DORME
I pensieri scorrono
su nere e fredde rotaie;
il gelo attanaglia le ossa,
tutto intorno
candore di neve;
lacrime diventano ghiaccio,
non lasciano il cuore,
portano con loro
il dolore di chi è rimasto.
Fra l’eterno rollio
lo stridor di freni,
un tonfo al cuore
per l’incerto destino.
La nebbia,
confonde il fumo
non l’odore di morte
e gli occhi sbarrati
seguono i contorni
di un infame destino
che il fumo, lento,
porta via con sé.
Ora il vento tace,
non dorme,
le sue note ricordano …
… non scordarti mai di noi!
gippe’48©

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento