domenica 26 novembre 2017

VESTITO CHE INDOSSO di LUCIANO ZAMPINI

VESTITO CHE INDOSSO
Il canto del gallo apre la porta al nuovo giorno
dolcemente due labbra si uniscono
e il neonato afferra la vita materna
la luce prende la libertà di avanzare
mentre scivola nei vicoli il profumo del caffè
passi sonnolenti sfilano lungo l'asfalto
mentre il contadino morde il panino
incuranti due rondini pasteggiano
molliche sul prato, resti frugali
di due innamorati coccolati dalla luna
che ha infuocato la loro passione sfrenata
questo cuore ora non ha più freddo
vado così al cospetto del mondo
porto dentro l'arcobaleno del tuo amore
l'unico vestito che indosso.
©luciano zampini/registrata

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento