martedì 14 novembre 2017

GREMBO DELL'AMORE di LUCIANO ZAMPINI

GREMBO DELL'AMORE
Su fogli d'avorio, risalta la china rossa
schizzi di libido come i tremori dell'anima
buttati alla confluenza di un fiume in piena
rotoli di parole incandescenti
come brace arde nelle vene
è un'edera che si arrampica affamata
scala il corpo fino a impossessarsi della mente
dove balla il tango della passione
inarrestabile questa discesa negli inferi del proibito
ti prendo sull'onda del mare
volteggiando come una piuma
sollevata dalla terra, lanciata all'orizzonte dei sensi
lì dove tutto è così profondo e oscuro
spogliata dalle inutili resistenze
come un fiore
ogni petalo è un sospiro contro l'attesa
nuda nel tempio della vita sei il grembo gravido dell'amore.
©luciano zampini/registrata

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento