sabato 7 ottobre 2017

SE ESISTE UN CIELO di VITTORIA NENZI

Se esiste un Cielo
Chiusa in questa scatola blindata,
mordo la sorte e non stringo nulla,
muoio di fame e mi manca l’aria,
bevo il veleno nella ciotola del fiele.
Se esiste un Cielo,
si faccia vivo oltre queste mura,
lavi la galera dal suo terribile gelo,
posando il poi e tepor di primavera.
Strato su strato si accumula cemento,
il tetto crolla pesante sul domani,
disperazione è cappio con lo strozzo,
l’uscio marmo incernierato a ferro.
Stasera volano fisse ali dannose,
parole mute, eresie per un non domani,
stasera è tenebra priva di istanti,
è fortunale di impietrita voce.
Se esiste un Cielo,
si affacci oltre le sbarre,
con la luce doni una carezza,
del suo vento faccia udire canto.
Vittoria Nenzi @ t.d.r.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento