sabato 14 ottobre 2017

HO INCONTRATO LA TUA MORTE di GIOVANNI MARTONE

Ho incontrato la tua morte
Respiro
l’odore giovane della tua pelle
nei mercati di speranza al Cairo
ascolto
la tua voce che chiede verità:
troppe domande al mercante impaurito.
Corpo di Cristo
senza essenza sul ciglio della strada.
Ho incontrato la tua morte
nelle sale del palazzo
carte che non vogliono dire
aspettano il buio di un archivio
e polvere che copra
la vergogna di un popolo,
“Non vogliamo e non possiamo dimenticare”
Non sei morto fra torture assassine
muori ogni giorno nelle tante parole
promesse di un ministro
falsa dignità di chi mente chiedendo giustizia.
Oltre la porta una ginestra in fiore.
Ho petali che volteggiano al vento la sera
da ponente a levante verso le lacrime di una madre.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento