domenica 27 agosto 2017

TRASLAZIONE di VITTORIA NENZI

Traslazione
Diafana reliquia
nell’etere m'estasio,
sollevata d’affanno,
traslato dal sepolcro
peso falso e scuro,
corpo inebriato
partorisce albore.
S’apre ala lesa,
plana sanata,
tra cielo e mare,
ove esiste muto
azzurro, clamore,
lieve di false ore,
colmo di eterno
semplice amore.
Cirro svanisce e
sull’ orlo suo rinasce.
Vittoria Nenzi @ t.d.r.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento