sabato 26 agosto 2017

MARIA CRISTINA SABELLA


Pagine bianche☆¸.✿.¸.•´ ¸.•´.-✿
¯**´¯**´¯`˜”*°•.•.¸ღ¸☆
Un libro trovato
nello scantinato
ma era assolato,
sapeva di antico
ma era moderno,
copertina di pelle
ferite profonde,
profumava di tempo
saggio e discreto,
è passato il vento
l' ha sfogliato in silenzio,
una pagina bianca
forse a metà,
nessuna parola
o passaggio di penna,
ne gomma di pane
che cancellasse parola,
torna all'inizio
inizia il racconto,
parole racchiuse
tra parentesi rosa,
non sento lamenti
ma gocce di pianto,
macchie sparse
su inchiostro di seppia,
nessun sentimento
svenduto al tormento,
lo guardo lo fisso
nel pensiero odierno,
credo al giorno
la notte si sveglia,
nello scaffale
riposa … non lo sento,
spolvero il titolo
d'oro colato,
brilla al sole
nello scomparto,
lo apro lo sfoglio
ascolto il profumo,
la voce del tempo
poi scrivo a capo …
una parola … “Fine”
poi vado a dormire.
(@Sabella Maria Cristina 23 Agosto 2017 )
diritti riservati

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento