martedì 8 agosto 2017

DANIELE BURATTI

La serenata co’ li bidoni
(Storico: nell’antica Roma, per prendere in giro i cornuti)
Fior de rughetta, mò co’ ‘sti bbidoni
che bella serenata che te fàmo
cor còre de noi tutti, t’allertamo
a’vecce drentro casa, più attenzioni.
Se dice che Tuta,va’ pe’ portoni
quanno Giggi jè stà ttroppo lontano
sembra che ‘n testa, te cresca un ramo.
Nun vòressimo, che te ciaffezzioni.
Perciò, opri l’occhi, amico caro
prima d’esse, un cesto de lumache
nu’ èsse sordo com’un campanaro.
Buon lettor che leggi storie vaghe
è la serenata “der bidonaro”
per le mogli…che calavan le brache.
Gep© 2017

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento