sabato 5 agosto 2017

CONFUSIONE di GIORGIA CASTELLANI

Mondo che non sa dove andare
siamo entità vacanti pieni di paure
insicurezze con poche speranze.
Incontro volti spenti senz'anima
occhi senza colore che non ti guardano
e se lo fanno incutono tristezza
a volte cattiveria.
Ma dove stiamo andando?
Siamo ancora vivi ?
Siamo ancora umani?
Uccidiamo le nostre donne
perché non hanno tolto briciole
vendiamo i nostri figli per non doverli amare
con indifferenza viviamo
sulla soglia del dolore senza lacrime.
E la notte ci buchiamo le vene
per dimenticare i nostri delitti
per avere uno sballo
quale umanità sul ciglio dell'abisso
che si suicida povera strada
della disperazione.
Confusione nello scrivere parole amare
che non vorrei ricopiare
che vorrei poter dare un senso buono
d'amore, di rispetto
parole che pesano come un rospo
che salta fuori dallo stagno
per respirare un po' d'ossigeno.
@ copyright

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento