sabato 26 agosto 2017

BRUNA CICALA

Magón
Mâ gròsso
minaciôzo,
adestròu
a scoâ e òsse
into bailàmme
de ’na vìtta
sénsa ræ da pescâ.
Maregiâ che
e schénn-e a dogiâ
cómme séunni
pìn de bràtta,
cómme ænn-a
drénto a-i éuggi...
©brunacicala/R
Magone (angoscia, sentimento commozione...)
Mare grosso,
minaccioso,
addestrato
a infradiciare le ossa
nel bailamme
di una vita,
senza reti per pescare.
Mareggiata
che la schiena piega in due,
come sogni
infangati,
come sabbia
dentro gli occhi...

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento