giovedì 20 luglio 2017

TUTTO QUELLO CHE RESTA di GIUSEPPE SPADERA


Solo il vento potrà strappare con forza
i frammenti di vita che hai dimenticato,
senza curarti di loro.
Si nutrono del passato
sulla strada del tempo inverso,
per un viaggio al contrario
ogni volta che ti cerco.
Ed è tutto quello che resta.
Il profumo di ciò che non muore mai
e nemmeno invecchia
tra le cornici appese alle pareti
di un tramonto eterno e dorato,
dove nasce una nuova lacrima
per ogni parola d' amore pronunciata.
Chiudo la porta al passato,
apro il cuore al presente,
accolgo tra le braccia,
la speranza che sarà.
Forse non è tutto perduto.
Tranne che per quel ti amo.
Che chiuso nel cuore da troppo tempo,
ancora aspetta di poterti abbracciare.
Giuseppe Spadera

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento