domenica 2 luglio 2017

SENZ'ANIMA di ANNA COLLINI

MENZIONE DI MERITO PERSONALIZZATA CON LODE ALLA CREATIVITÀ SE. A


di verde prato senza rugiada-
quel parto mai nato
in quel lembo di terra sconosciuto-
un ruscello gelato dal freddo
insieme all'inverno, senza vedere mai una viola-
la tempesta del Leopardi, mancante
di via d'uscita, che sconfina nella quiete-
il punto esclamativo con quello di domanda
all'infinito, scritto su fili di vento-
un’ombra visibile sul viso
che incipria e graffia il sorriso-
quella mano toccata e non raggiunta
del giorno di ieri-
un Natale con la minuscola
senza festa né prima né dopo-
una cima del precipizio
irto, silenzioso e assassino-

un angolo di cielo schiaffeggiato dalle stelle
mai asciugate.
L'eco del silenzio
si ascolta,
urla si strozzano in un respiro
e lì, nelle grotte,
esalano.
maledette e scacciate, per la tua presenza.
Ed io qui intono quelle note
di una lunga notte, che sta passando.

Motivazione: Ci si interroga su questo testo, sulla vita mancata, cercando disperatamente di dare un senso e una nuova forma a “quel parto mai nato”, ad una disperazione che non trova pace, aspettando che la notte passi.
Paola Bosca.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento