lunedì 17 luglio 2017

MISERIA di RINA SARCONE


Un lampo
come un colpo di vento
pian piano ti accarezza
per divenire tempesta
nei ricordi d'infanzia
Il racconto ritorna...
la tristezza della voce
di mio nonno
lo sgomento...
Si preparava il rito
per simulare la cena
per ingannare e non
far capire che in
tavola solo miseria...
Unici rumori
i morsi della fame
e una preghiera al
Signore per
scongiurare un domani
peggiore e sfamare
bocche innocenti...
Rina S.
@copyright

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento