lunedì 17 luglio 2017

LE TRAME DEI MIEI SILENZI di CESARE MOCEO

Disperso tra le puerili ridondanze dell'ignoramza
immergo i sintagmi del mio dire
in sperimentazioni critiche
al servizio dei pensieri
elevandoli a raggi di sole
dentro le mie tempeste interiori
Contestazioni dal sapore giovanile
rivolte alla mente
colpevole delle tensioni con l'anima
docile nella sua miserrima povertà
a corrodersi in atteggiamenti
che rovesciano in rare preziosità
dettagli di vita minimi e negletti
E in questa lieta resistenza
covo pulsioni di sinestesie
.
Cesare Moceo © ®
Tutti i diritti riservati

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento