venerdì 14 luglio 2017

ESTATE di MARIA CHIARELLO


Estate
In questa calura d’estate
le mie orme sprofondano
nella sabbia bollente.
Respiro aria di mare e
guardo l’orizzonte infinito,
fra cielo e mare
sospesi i miei pensieri.
Schizzi d’acqua salata
s’infrangono sullo scoglio
la schiuma fluttua sul mio corpo.
Distesa su una tavola di mare
senza un alito di vento
penso alla mia vita passata
ai miei sogni infranti.
A quella che ero, penso ai giorni d’estate
quando giovane studentessa passavo le vacanze
seduta a terra e trovavo fresco refrigerio.
Oh calura indifferente e irriverente
bagnami di speranza in questa danza di colori
di fiori profumati e frutti succosi.
Maria Salvatrice Chiarello
Diritti riservati

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento