mercoledì 19 luglio 2017

ANTONELLO VANNI


Conobbi l'estasi,
quando travolto dal tuo piacer saliente,
mi levai ebbro dal tuo mutante,
sapido sapore.
Fu l'attimo più intenso,
quando stordito da quel l'effluvio,
frutto di abbondanza,
e completo abbandono dei sensi,
ci perdemmo in tutto il reciproco ardore.
Ancora ci cerchiamo,
con cotanto, mai tramontato desiderio,
a bordo di quel tram,
travisato da destriero.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento