martedì 30 maggio 2017

L'ASSONANZA di MARTA GIACCAGLIA

Un piccolo segreto
tra le labbra nascondeva
scendeva a valle 
lungo il mento
una brezza di frontiera.
Sollevata al cielo
lieve stava ad osservare;
era dolce più del miele
l'aria che la scompigliava.
C'è bellezza ovunque cresca
un fiore d'acero una ginestra
nel cuore suo tutto tornava
l'innocente gioventù e dell'età
una granitica saggezza.
Cadono foglie
per farne nascere di nuove
bisogna cedere allo stupore
a quel fremito che scambia
un'emozione sgualcita
per un'intrepida assonanza
di piccole cose ormai passate
far rinascere la speranza.
Marta Giaccaglia

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento