martedì 23 maggio 2017

FLAVIO RAPETTI

Non l’ho sentito
quel botto che mi ha deflagrato
l’anima
No,
non me ne sono accorto.
Tutto fluiva come sempre
in giorni preordinati
scanditi da nuovi eventi
nella mia vita.
Ma,
ero mille chilometri lontano
eppure,
eppure ero lì,
in un lampo sono stato proiettato.
Ricordo lo sgomento
il senso di impotenza
ricordo gli amici, i colleghi,
tutto era fermo,
le foglie non si muovevano nel grande giardino.
CS
"mille chilometri lontano"

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento