martedì 30 maggio 2017

APOLOGO di CESARE MOCEO


Aquile
sdrucciole in tutte le stagioni
che scapigliate e indomite
volano di roccia in roccia
di nido in nido
nel mistero della loro sofferenza
su prede inermi e indifese
sofferenti esse stesse
E non s'accorgono
nell'angoscia della sopravvivenza
che anche la loro fine...incombe
Cesare Moceo © ®
Tutti i diritti riservati

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento