domenica 23 aprile 2017

SPERANZA DI PACE di CESARE MOCEO

E vorrei riunire intorno a me
tutti i letti di chiodi acuminati 
su cui stan distesi dormienti
i pensieri stanchi del loro inerpicarsi
sulle pareti ruvide dell'anima
Con il cuore che ancora
va in cerca di schegge d'amore
vivo le dolci sinfonie delle mie retrovie
a dividersi tra loro
fino all'ultima goccia del mio sangue
E si spalancano in quell'inedia
le fauci immense dell'inferno
a inghiottire nuvole di acro odore
dell'aria viziata dall'odio
nella vita divenuta sporca monotonia
a far sentir la sordida sensazione
della forza silente che incalza le notti
.
cesaremoceo
proprietà intellettuale risevata
copyright

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento