lunedì 10 aprile 2017

SOLITUDINE di ANNA SERRA




Sei scesa dentro me
Inesorabile
Prepotente e incontrollabile,
Mi avvolgi con le tue spire
E invadi la mia anima.
Come una densa nebbia
Ti fai spazio
Occupando i miei pensieri
Rievoca la mente
Momenti felici
Risate cristalline
Volti sorridenti
Di un tempo passato.
Stanze silenziose testimoniano
Un doloroso presente,
Il profumo di quei giorni
Ritorna prepotente
Ma tu sei sempre lì
Insensibile al tormento
Che mi dai
Rintoccano le ore della sera
Sei con me fino a notte fonda
Fedele compagna dei miei giorni
Forse dovrei imparare
Ad amarti un po'
Anna Serra
Diritti riservati

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento