domenica 30 aprile 2017

RIFLESSIONI ALLO SPECCHIO di GAETANO COGNATA




Onoro il mio presente
anche se fulmineo
Si veste del passato.
Brindo al mio oggi,
Corre veloce e impavido
Verso il futuro.
In questa gara con il tempo
Nel ricco scrigno
Dei più bei ricordi
Custodiro` gelosamente
Quelli di chi ho tanto amato.
Non piangero`
Per le sconfitte
Verranno le vittorie.
Non mi esaltero`
Per le vittorie.
Conoscero`
L'amara sconfitta.
Vedrò in questo alternarsi
Di gioie, di dolori,
La bruna chioma
Trasformarsi in neve.
Rughe sottili
Ma prepotenti
s' approprieranno
Della mia fronte.
La luce guasconesca,
Allegra ed irridente
dei miei occhi
Lasciare il posto
alla matura riflessione.
La furia è diventata pazienza,
Solo il sorriso,
Unico compagno
D'ogni tempo
non mi abbandona.
Chi è l'uomo riflesso
Su quello specchio impietoso?
Ma... sono io!!!
Dio!!! Quanto sono diverso!
GAECO 30/04/2016
@diritti riservati.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento