sabato 8 aprile 2017

LA SOLITUDINE di ANTONELLA MORINI


La solitudine
non conosce età,
è qualcosa
che nasce
dentro te,
scava,
si nutre
di ricordi,
assenze
e presenze apparenti.
Quando
si ha
la gioventù
è un vantaggio
perché distratti
dall'incognito
futuro.
Quando
l'argento
colora
i capelli
diventa pesante
l'attesa
ed essa
divora la mente
e crea voragini
attorno ad un mondo
indifferente,
insensibile.
Si muore
di morte apparente,
si perdono
affetti,
amori e memoria
e le lacrime
nel buio
del silenzio.
Antonella Morini

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento